Commenti Viaggi - Home page
Viaggi
denunciare o no?
BenKenobi 04 Ott 2010 00:43
ho subito delle percosse da mio padre oggi pomeriggio: io sono over25
eh, non si tratta di percosse "educative".

Siccome a causa di una manata alla gola sentivo dolore a deglutire,
stasera sono andato al prontosoccorso.

il foglio dice:
Esame Obiettivo:
"gola lievemente iperemica in assenza di sangue, escoriazioni a livello
della mano dx e sottomentoniera"

(infatti ho anche un graffio sulla mano e uno sul mento).

Prognosi:
"guaribile in giorni: 7 s.c."

Non è che sono stato massacrato di botte, sono dei graffi, però il fatto
è che sono stufo di tutta questa situazione, che dura da sempre.
Situazione in cui lui quando vuole imporre una cosa e sa di aver torto,
prima alza la voce e poi le mani.
E va fiero di "vincere" le sue dispute in questo modo.

Considerata la relativa gravità della cosa, volevo capire in che tunnel
mi vado a infilare se domani vado a fare la denuncia dai carbinieri (a
cui l'ospedale ha già fatto la segnalazione del referto).
Sarà una cosa che mi porterà ad uscire subito da questa situazione (lo
arrestano) oppure una situazione in cui ci sarà un processo avanti nel
tempo e vivremo tutti e 2 ancora sotto lo stesso tetto (situazione brutta)?

Tenete conto anche del fatto che la cosa è avvenuta davanti a mia madre
e a mia sorella che però di sicuro daranno ragione a lui, o
minimizzeranno la cosa;
che non sono andato subito al pronto soccorso ma oggi pomeriggio sono
andato prima a trovare delle persone (dovevo già farlo e cmq all'inizio
pensavo che il dolore alla gola mi passasse).
Inoltre domani vado al lavoro e sicuramente lui dirà "sei andato, vuol
dire che stavi bene".

Lui è uno che è capace di attaccarsi a qualunque cosa
Repliche totali: 10 | Visualizza messaggio singolo

 
GREEN GRASS 04 Ott 2010 03:12

"BenKenobi" <obiwan@ab.test> ha scritto nel messaggio
news:i8b0u2$tmp$1@speranza.aioe.org...
>
> Considerata la relativa gravità della cosa, volevo capire in che tunnel mi
> vado a infilare se domani vado a fare la denuncia dai carbinieri (a cui
> l'ospedale ha già fatto la segnalazione del referto).
> Sarà una cosa che mi porterà ad uscire subito da questa situazione (lo
> arrestano) oppure una situazione in cui ci sarà un processo avanti nel
> tempo e vivremo tutti e 2 ancora sotto lo stesso tetto (situazione
> brutta)?

Se anche l'arrestano, non sarà per molto, quindi non puoi pensare di
risolvere la cosa per questa via.
L'unica via (a prescindere da cosa deciderai di fare in sede penale) è
quella di andartene.



Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
Lagrande 04 Ott 2010 06:56

> L'unica via (a prescindere da cosa deciderai di fare in sede penale) è
> quella di andartene.

O la prossima volta ti giri e lo massacri.



Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
Aioe 04 Ott 2010 10:18
BenKenobi wrote:

> Ho l'animo a terra, cmq grazie a chi risponderà, buonanotte.

suggerimento di uno che c'è passato (e finito varie volte all'ospedale con
prognosi più serie)....

se lo denunci per un solo episo nemmeno molto grave non risolvi nulla, al
massimo lo renderai più violento.
Considera che c'è poco che i Carabinieri possano fare per te con una
prognosi di soli sette giorni. Non sarà arrestato, probabilmente nemmeno
processato.
Suggerimento: tutte le volte che ti tocca vai a farti refertare. Dopo la
quarta, quinta volta che succede (e che puoi dimostrare che sia successo
grazie ai referti) vai da un avvocato specializzato in violenze.
Considera che sia tu che lui /potreste/ aver bisogno di un buon psicologo.

Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
Alessandro Topo Galileo 05 Ott 2010 11:57
Il 04/10/2010 06:56, Lagrande ha scritto:
>> L'unica via (a prescindere da cosa deciderai di fare in sede penale) è
>> quella di andartene.
>
> O la prossima volta ti giri e lo massacri.

Bravo, così passa dalla parte del torto, avendo pure la testimonianza a
sfavore di madre e sorella.
Andar via e far valutare ad un bravo avvocato insieme ad un bravo
psicologo se e quanti danni chiedere per i maltrattamenti subiti finora.

Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
BenKenobi 05 Ott 2010 20:39
On 04/10/2010 03:12, GREEN GRASS wrote:
>> Considerata la relativa gravità della cosa, volevo capire in che tunnel mi
>> vado a infilare se domani vado a fare la denuncia dai carbinieri (a cui
>> l'ospedale ha già fatto la segnalazione del referto).
>> Sarà una cosa che mi porterà ad uscire subito da questa situazione (lo
>> arrestano) oppure una situazione in cui ci sarà un processo avanti nel
>> tempo e vivremo tutti e 2 ancora sotto lo stesso tetto (situazione
>> brutta)?
>
> Se anche l'arrestano, non sarà per molto, quindi non puoi pensare di
> risolvere la cosa per questa via.
> L'unica via (a prescindere da cosa deciderai di fare in sede penale) è
> quella di andartene.

grazie per la risposta.
Beh da poco ho iniziato a lavorare in pianta stabile 40 ore alla
settimana, è una novità per me. Spero che ciò mi porti il prima
possibile ad avere una certa indipendenza economica.

Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
Lagrande 05 Ott 2010 21:03

>> O la prossima volta ti giri e lo massacri.
>
> Bravo, così passa dalla parte del torto, avendo pure la testimonianza a
> sfavore di madre e sorella.
> Andar via e far valutare ad un bravo avvocato insieme ad un bravo
> psicologo se e quanti danni chiedere per i maltrattamenti subiti finora.

(BravA) Vero, però ti togli un soddisfazione....



Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio