Commenti Viaggi - Home page
Viaggi
Rinunciare alla cittadinanza Italiana
Gri 21 Set 2010 15:53

Forse mi son perso qualcosa.
La legge 5 febbraio 1992, n.91, all'articolo 11 recita «Il cittadino che possiede,
acquista o riacquista una cittadinanza straniera conserva quella italiana,
ma puo' ad essa rinunciare qualora risieda o stabilisca la residenza all'estero».
Mi domando se tale articolo *NON ponga DIVIETO alcuno* ad un cittadino italiano
se rinuncia alla cittadinanza italiana, se si risiede in Italia *e* non possiede,
acquista o riacquista una cittadinanza straniera?
Spulciando la legge, vorrei sottolineare che parla varie volte di perdita della
cittadinanza italiana per vari motivi (mi permetto rimarcare "perdita", che
differisce da rinuncia).
In base a quanto sopra, qualsiasi cittadino italiano, residente in Italia e
senza altre cittadinanze, puo' RINUNCIARE alla cittadinanza italiana?
O mi son perso qualcosa?
(riferimenti legislativi di esplicito divieto alla rinuncia della cittadinanza
italiana).
Grazie e ciao
Gri

Repliche totali: 3 | Visualizza messaggio singolo

 
Don Gonzalo Pirobutirro 21 Set 2010 16:11
On Tue, 21 Sep 2010 15:53:33 +0200, Gri wrote:

> In base a quanto sopra, qualsiasi cittadino italiano, residente in
> Italia e senza altre cittadinanze, puo' RINUNCIARE alla cittadinanza
> italiana? O mi son perso qualcosa?

No. La norma che citi prevede la rinuncia solo nei casi in cui si ha
altra cittadinanza e si risieda all'estero. In difetto di tali condizioni
non esiste la possibilità di rinunciare.
Che sia così si desume dalle regole che l'Italia ha convenuto con il
resto del mondo e regolarmente ratificate ed introdotte nel nostro
ordinamento.
Quel che mi chiedo io, invece, è questo: ma non hai nient'altro da fare?
Magari qualcosa di più utile a te stesso o, al limite, per gli altri?

Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
Sparrow® 21 Set 2010 16:12
Gri wrote:
> ... ma puo' ad essa rinunciare *qualora* risieda o stabilisca la
> residenza all'estero»

> In base a quanto sopra, qualsiasi cittadino italiano, residente in
> Italia e senza altre cittadinanze, puo' RINUNCIARE alla cittadinanza
> italiana?

Non puo'. Basta leggere (meglio) l'art. 11. Se potesse, diverrebbe
apolide.
Tutte le legislazioni moderne evitano il formarsi di casi di apolidia e
il diritto internazionale considera illegittime le norme che consentono
ai cittadini di uno Stato di rinunciare alla cittadinanza d'origine
senza acquistarne un'altra.
La Convenzione europea sulla nazionalità del 1997 e la Convenzione del
Consiglio d'Europa del 2006 sulla lotta all'apolidia hanno costituito un
quadro giuridico utile per evitare l'apolidia.



Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio
 
john 21 Set 2010 21:03
Don Gonzalo Pirobutirro schrieb:

> Quel che mi chiedo io, invece, è questo: ma non hai nient'altro da fare?

si chiama 'filosofare' ed é di per se una attivitá mentale, alla quale
si dedicano principalmente quelli che non hanno un ca§§o da fare tutto
il giorno.

> Magari qualcosa di più utile a te stesso o, al limite, per gli altri?

È utile filosofare ?

:-)))))

Visualizza messaggio singolo | Torna all'inizio